Polizza long term care: cos’è e perché stipularla

  • ASI Brobrokers

Per “Long Term Care” si intende il complesso di interventi erogati, da istituzioni pubbliche o private, necessari a far fronte a situazioni di bisogno per individui, prevalentemente anziani, in condizioni di non autosufficienza.

Gli interventi erogati possono essere di vari livelli:

  • Assistenza domiciliare
  • Assistenza e soggiorno presso case di riposo
  • Ricovero in case o istituti di cura

I contratti long term care (LTC) quindi, sono prodotti che servono a garantire il versamento di una rendita vitalizia nel caso in cui si perda la capacità di badare a se stessi.

In ambito assicurativo fanno parte delle assicurazioni sulla salute, quelle forme di copertura assicurativa che intervengono a fronte di situazioni che si vengono a creare in seguito ad alterazioni del normale stato di salute dell’assicurato.

La situazione socio-economica in Italia

Il problema della non autosufficienza in Italia è poco sentito a causa della poca informazione su un tema che oggi riguarda circa 3 milioni di Italiani.

In uno scenario in cui la copertura pubblica si va via via riducendo, anche per quanto riguarda l’assistenza sanitaria, le famiglie si trovano a dover sborsare di tasca propria i soldi necessari per assistere i propri cari. Si stima che per prendersi cura di un familiare non autosufficiente si spenda in media 2 mila euro al mese. In Italia solo 2,3 miliardi di euro (l’1,3% della spesa sanitaria totale) sono destinati alle cure domiciliari, con un contributo a carico delle famiglie di circa 76 milioni di euro [fonte ilsole24ore].

Il bisogno di coperture LTC ha origine da trend demografici e sociali

E’ interessante volgere lo sguardo alle motivazioni che incidono sull’aumentata necessità di coperture LTC. L’allungamento della vita media, la diminuzione dei tassi di natalità e l’invecchiamento della popolazione hanno un impatto ingente sulla domanda di prestazioni LTC di carattere socio-sanitario. Al contempo trend sociali quali la polverizzazione dei nuclei familiari e l’aumento del tasso di attività lavorativa delle donne, impattando sul drastico calo dell’assistenza informale prestata dalle famiglie stesse al loro interno.

La copertura assicurativa Long Term Care

La copertura assicurativa Long Term Care è un contratto che copre il rischio di perdita dell’autosufficienza nello svolgimento delle più semplici attività della vita quotidiana. Definite anche ADL – Activities of Daily Living, rientrano in queste attività lavarsi, vestirsi e spogliarsi, alimentarsi ed utilizzare i servizi.

Spesso si associa la “non autosufficienza” alle sole persone in età avanzata, tuttavia la non autosufficienza potrebbe verificarsi in individui di qualsiasi età e le cause essere imputate anche a

  • eventi traumatici
  • malattie gravi
  • malattie degenerative

Il ruolo dell’assicurazione privata è quello di costruire le risorse finanziarie per far fronte ai costi di assistenza per perdita di autosufficienza. Con la polizza Long Term Care, si ottiene una rendita periodica quando si verifica la non autosufficienza; l’importo può essere prestabilito in modo forfettario o può variare in base al grado di autosufficienza.

In alternativa si può ricevere:

  • il pagamento di un capitale
  • il rimborso delle spese di assistenza ricevute
  • un’assistenza diretta presso istituti di cura convenzionati con l’impresa

Le polizze Long Term Care inoltre, possono essere:

  • temporanee: si ottiene soltanto nell’eventualità in cui la perdita di autosufficienza insorga durante il periodo di validità del contratto;
  • a vita intera: la rendita si ottiene al momento della perdita di autosufficienza, a prescindere da quando ciò si verifichi e per tutta la vita dell’assicurato.

Vuoi saperne di più? Contattaci per fissare un appuntamento e ricevere una consulenza personalizzata.